Sulla nostra regione continuerà anche durante il fine settimana la fase incerta e ventosa, provocata dalle correnti tiepide di matrice atlantica. A inizio settimana l'attivazione di forti venti di Scirocco apporterà un aumento delle temperature, specialmente sul versante tirrenico, con valori ulteriormente tiepidi e oltre la norma, dopo i valori già miti di questi giorni. Potrebbe seguire a metà settimana un'intensa ondata di maltempo, con forti temporali (previsione da confermare).

Previsioni per sabato 13 febbraio: Cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso, con piogge deboli su settore centro-occidentale e settentrionale. Nella notte nuovi fenomeni su settore meridionale. Temperature stazionarie, mite. Venti forti di Libeccio. Mari molto mossi.

Previsione per domenica 14 febbraio: Al mattino piogge sparse, prevalentemente di debole intensità. Dal pomeriggio schiarite. Temperature stazionarie, mite. Venti forti di Libeccio. Mari molto mossi.

Federico Catalano

 

 

AddThis Social Bookmark Button

Radar delle precipitazioni in atto


All'orario visualizzato aggiungere +1 ore per avere l'ora corretta
Fonte Protezione Civile e MeteoCefalù

Precipitazioni cumulate in Sicilia nelle ultime 3 ore

DATI AGGIORNATI NEGLI ULTIMI 30 MINUTI E FORNITI DALL'OSSERVATORIO DELLE ACQUE (Sito) e MeteoCefalù

Previsione Fronti e Isobare prossime ore

Ultimi posts inseriti nel forum - Da consultare spesso in occasione di eventi rilevanti!

Re:All'insegna della variabilità
Meteoman (Sabato, 13 Febbraio 2016 23:53)
Re:All'insegna della variabilità
Twenty-one (Sabato, 13 Febbraio 2016 22:51)
Re:All'insegna della variabilità
MISTRAL79 (Sabato, 13 Febbraio 2016 22:31)
Re:All'insegna della variabilità
MISTRAL79 (Sabato, 13 Febbraio 2016 19:34)

TIRRENO EFFECT - Tempesta di neve in arrivo sul nord Sicilia

Un’autentica tempesta di neve sta per abbattersi sul nord della Sicilia. I media nazionali non ve lo diranno. Si limiteranno ad annunciare forti nevicate su Molise e Puglia e qualche fiocco, sempre che lo ricordino, “persino in Sicilia”. Ebbene no! Il settore settentrionale della nostra regione, infatti, sarà una delle aree più colpite (se non la maggiormente tartassata) dagli effetti della ormai imminente irruzione artica.

Esaminiamo le cause, soffermando la nostra attenzione su quanto accadrà domenica.

AddThis Social Bookmark Button
Leggi tutto...

Temporali di neve, tormente fino a bassa quota - IL PUNTO DI INSINGA

Amata od odiata che sia. Purifica l’aria, uccide le zanzare, fa riposare la natura, ricarica le pile, ti mette dietro la finestra a guardare il lampione, inaugura nuove stazioni sciistiche, ti fa fare amicizia con la cioccolata calda o con la grappa, congela le riserve idriche per la bella stagione. Fa silenzio, solo intervalli ovattati di un metronomo,  l’inconfondibile, fragoroso rombo di tuono rilasciato dalla fucina tirrenica. Attenzione ai timpani, amici de “l’inverni di una volta”! Se non ci si fa cogliere di sorpresa, di disagi, da quando esistono le previsioni meteo che la preannunciano con adeguato anticipo, tra scorte alimentari, scuole chiuse e transumanze anticipate, la dama bianca ne reca davvero pochi. Tutto pronto, ancora poche ore e tutti i comuni montani ed anche molti di quelli collinari del nord Sicilia vestiranno di bianco, per l’arrivo di autentiche tormente di neve.

AddThis Social Bookmark Button
Leggi tutto...

E' primavera, ma a svegliarsi sarà il GENERALE INVERNO!

"Ma che inverno è questo? Ci sono le zanzare, sbocciano fiori, si può andar al mare. Ma che senso ha ormai aprire nuovi impianti sciistici a Piano Battaglia, creare piste a Floresta?" Sono tra le frasi più ricorrenti in questi giorni, in primis da parte di chi collega il riscaldamento globale del nostro pianeta, all'impossibilità (non si comprende la ragione fisica!) dello 'split' del vortice polare e della discesa verso il Mediterraneo di un suo lobo, magari per merito della spinta meridiana dell'anticiclone sub-tropicale di natura oceanica, comunemente noto come alta pressione delle Azzorre, e la genesi del cosidetto "blocco atlantico", in grado di respingere le miti correnti occidentali e far scorrere lungo il suo bordo orientale un freddo flusso artico.

Oltre alle disquisizioni sui cambiamenti climatici, ci sono però anche le previsioni meteorologiche che ci portano, per fortuna, a più stretto contatto con la realtà. A fine dicembre avevamo preannunciato, dopo un mese nella norma sotto il profilo termico, una prima metà di gennaio all'insegna di valori ben superiori alle medie climatiche stagionali, con picco del caldo intorno al 10 (tra oggi e domani sarà piena primavera, con massime ben oltre i 20 °C) ed il ritorno, o meglio l'arrivo, dell'inverno verso metà mese. Ebbene, in base agli ultimi dati in nostro possesso, la data in questione, quella della svolta, possiamo individuarla proprio nel 15-16 gennaio.

AddThis Social Bookmark Button
Leggi tutto...

Pagina 1 di 18

Login



Temporali live

Fulminazioni live meteo

Sat Visible

Satellite visibile

Sat Infrared

Satellite infrarosso

Estofex Allerta

Fulminazioni live meteo

 
Vai all'inizio della pagina