Autore Topic: ETNA  (Letto 114872 volte)

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #75 il: 18 Aprile, 2013, 17:04:19 pm »
Sigonella colpita e affondata dalla terra dell'Etna, piste chiuse, paesi etnei scossi da boati inauditi, semi aperto Fontanarossa.
« Ultima modifica: 18 Aprile, 2013, 17:31:08 pm da MISTRAL79 »
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #76 il: 18 Aprile, 2013, 17:34:43 pm »
Migliaia di metri cubi di magma si stanno riversando nella desertica valle del bove, etna juventina, lato est sommersa, lato ovest semi innevata.
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #77 il: 19 Aprile, 2013, 00:31:23 am »
   

AGGIORNAMENTO ETNA E STROMBOLI, 18 APRILE 2013

Nella serata del 16 aprile 2013, si è osservata una ripresa dell'attività esplosiva al Nuovo Cratere di Sud-Est dell'Etna, con sbuffi di cenere e piccole esplosioni stromboliane. Tale attività è continuata, in maniera piuttosto blanda, fino alle prime ore del 18 aprile, quando si è osservato un graduale aumento nell'intensità e nella frequenza delle esplosioni. Al momento (ore 07:30 GMT [=ore locali -2] del 18 aprile), l'attività stromboliana è quasi continua, e viene registrato un graduale incremento nell'ampiezza del tremore vulcanico.A Stromboli, nel pomeriggio del 17 aprile 2013, ha avuto inizio un nuovo episodio di spattering continuo e piccole fontane di lava dal conetto posto sull'orlo nord-occidentale della terrazza craterica, alimentando un consistente trabocco lavico che si è espanso sulla Sciara del Fuoco in direzione nord-ovest. Diversamente da quanto comunicato in precedenza, la lava non ha raggiunto il mare alla base della Sciara del Fuoco; invece i fronti lavici attivi si trovano attualmente a circa 500 m di quota. In questo momento (ore 07:30 GMT del 18 aprile 2013), l'attività sta continuando senza variazioni di rilievo.Aggiornamento 18 aprile 2013, ore 19:30 GMT: L'11° episodio parossistico al Nuovo Cratere di Sud-Est dell'Etna del 2013 ha avuto luogo nel primo pomeriggio di oggi, con fontane di lava, una colata di lava diretta verso la Valle del Bove, e una colonna di cenere e lapilli che si è espansa verso sud-sudest. La fase di fontana di lava è stata seguita da una lunga serie di forti esplosioni e boati udibili fino a Catania, che si è esaurita nel tardo pomeriggio. Un rapporto più dettagliato sarà messo in rete a breve.
« Ultima modifica: 19 Aprile, 2013, 00:33:02 am da MISTRAL79 »
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #78 il: 19 Aprile, 2013, 16:31:58 pm »
L'Etna finisce sulla prima pagina del Washington Post

E sotto la foto dell'Ansa, la didascalia: "L'Etna, il vulcano più alto d'Europa, erutta lava, durante la sua 11esima eruzione di quest'anno. La caduta della cenere ha provocato la cancellazione dei voli dalla città di Catania al resto del Paese".
Una foto Ansa dell'eruzione dell'Etna ha fatto il giro del mondo. E', infatti, compasra in alto nella prima pagina del Washington Post. Con sopra il titolo: ''Piove cenere sull'isola italiana".
E sotto la didascalia: ''L'Etna, il vulcano più alto d'Europa, erutta lava, durante la sua 11esima eruzione di quest'anno. La caduta della cenere ha provocato la cancellazione dei voli dalla città di Catania al resto del Paese''.
« Ultima modifica: 19 Aprile, 2013, 16:54:05 pm da MISTRAL79 »
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #79 il: 19 Aprile, 2013, 17:05:02 pm »
Per i miei fedelissimi  ;D fan da muntagna  ;) lei è una diva planetaria da sempre.
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #80 il: 20 Aprile, 2013, 23:19:27 pm »
Nemmeno il tempo di finire sul washinton post che l'Etna martella di nuovo, con il parrossismo più forte dell'anno, non tanto questa volta come boati, ma come fontane di lava alte ben 1000 metri, non so se mi spiego 1000 metri gente, e cenere salita a ben 10000 metri di quota, direi che quest'anno la signora fa vedere di che pasta è fatta, e chi comanda,la natura, record solo 21 ore di sosta   ;)
« Ultima modifica: 20 Aprile, 2013, 23:29:10 pm da MISTRAL79 »
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #81 il: 20 Aprile, 2013, 23:22:03 pm »
 :o
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #82 il: 20 Aprile, 2013, 23:26:17 pm »
AGGIORNAMENTO ETNA, 20 APRILE 2013

Un nuovo episodio di fontana di lava (parossismo) è avvenuto nel pomeriggio del 20 aprile 2013 al Nuovo Cratere di Sud-Est (NSEC) dell'Etna, il 12° evento di questo tipo nell'arco di due mesi. Una ripresa dell'attività esplosiva (emissioni di cenere e attività stromboliana) si era osservata durante il 19 aprile, meno di 24 ore dopo la conclusione del parossismo precedente. Nella notte fra il 19 e il 20 aprile, l'attività esplosiva è stata sostituita dall'emissione di una piccola colata di lava dalla frattura eruttiva alla base sud-orientale del cono del NSEC, che si era aperta alla fine del parossismo del 12 aprile, e che era rimasta inattiva durante l'episodio successivo del 18 aprile. Durante la giornata del 20 aprile, l'attività effusiva è continuata, mentre c'era una quasi totale assenza di fenomeni esplosivi fino alle ore 15:00 GMT (=ore locali -2) circa, quando si è osservato l'inizio di violente esplosioni, che in pochi minuti sono passati ad una fontana di lava accompagnata dalla formazione di una colonna eruttiva. Le fontane hanno raggiunto altezze di 800-1000 m sopra il cratere, mentre la nube di materiale piroclastico si è espansa verso est-sudest, con ricadute di cenere e lapilli sugli abitati di Zafferana Etnea, Milo, Santa Venerina e più a valle, la zona di Giarre. Una colata di lava ben alimentata si è espansa sul versante occidentale della Valle del Bove, interagendo localmente con residui di neve, con formazione di lahars e flussi di vapore e cenere, fenomeni già osservati in precedenza durante diversi parossismi avvenuti durante la stagione invernale sull'Etna. L'attività di fontana di lava è durata per circa un'ora, ed è passata ad esplosioni sporadiche e emissione di cenere fra le 16:15 e le 16:25. L'episodio era sostanzialmente concluso alle ore 16:40, anche se la colata di lava resta ancora in movimento (ore 19:00 GMT del 20 aprile 2013).Un rapporto più dettagliato sarà messo in rete a breve.
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #83 il: 22 Aprile, 2013, 23:30:31 pm »
Eruzione Etna, l’Ingv: “l’attività del vulcano sta cambiando, parossismi sempre più forti e frequenti”

lunedì 22 aprile 2013, 16:32' L’eruzione di sabato pomeriggio sull’Etna ha lasciato il segno, e non solo per la spettacolarità dell’evento ma anche per i disagi dovuti alla pioggia di cenere e lapilli sul versante orientale del vulcano. L’area maggiormente colpita dalla ricaduta di cenere e lapilli è stata quella posizionata lungo la fascia costiera ionica, da poco a sud di Guardia-Mangano fino a Fiumefreddo, compresi gli abitati di Giarre, Riposto e Mascali, e più a monte, comprende Santa Venerina, Zafferana, Milo e Sant’Alfio.“E’ STATO UNO DEI PAROSSISMI PIU’ VIOLENTI, E LA SITUAZIONE NON E’ ANCORA RIENTRATA NELLA NORMALITA’” - “Messo nel contesto dell’attività recente dell’Etna e in particolare del NSEC dal 2011 ad oggi, l’episodio di fontana di lava del 20 aprile è stato uno dei parossismi più violenti della sequenza eruttiva attuale, e segna un cambiamento notevole nella dinamica dell’attività del NSEC rispetto ai parossismi del 3 e 12 aprile“: lo spiegano gli esperti dell’Ingv. “Ciò si manifesta – continuano – innanzitutto nel ridursi della durata degli intervalli fra un parossismo e l’altro, da 18 giorni (fra gli episodi del 16 marzo e del 3 aprile) a due giorni fra gli ultimi due parossismi. Durante gli ultimi tre episodi, i tempi di “preludio” si sono progressivamente raccorciati; spicca in particolare l’evoluzione dai primi sbuffi di cenere alla fontana di lava sostenuta, che si è svolta nell’arco di un quarto di un’ora. Questo episodio si distingue inoltre per la relativa semplicità del teatro eruttivo, con tutta l’attività esplosiva concentrata allo stesso NSEC e tutta l’attività effusiva concentrata alla sola bocca eruttiva posta alla base sud-orientale del cono. Si nota infine che, dopo il parossismo del 20 aprile 2013, i parametri monitorati non sono rientrati su un livello “normale” (i.e. di calma), indicando una dinamica più “vivace” del vulcano rispetto alle ultime settimane“.EMERGENZA CENERE, APPELLO DI D’ASERO ALLA REGIONE - ”La Regione Siciliana invii uomini e mezzi del corpo forestale nei comuni colpiti dalla pioggia di cenere lavica dell’Etna che in questi giorni continua a flagellare tutta la zona ionica dell’isola”. Lo afferma in una nota il capogruppo del Pdl all’ArsNino D’Asero, che ”sollecita un immediato intervento per far fronte all’emergenza”. ”Le amministrazioni locali – aggiunge – in questo momento rischiano il tracollo e la protezione civile, il cui lavoro nobile cerca di lenire i grossi disagi, non e’ purtroppo in grado da sola a far fronte all’emergenza, che ricorda come il problema non sia solo economico ma soprattutto sanitario. La cenere dell’Etna e’ una calamita’ naturale che va affrontata con i dovuti strumenti, ma nell’immediato non si possono lasciare i sindaci da soli.
« Ultima modifica: 22 Aprile, 2013, 23:40:18 pm da MISTRAL79 »
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #84 il: 23 Aprile, 2013, 08:15:18 am »
Per gli amanti dello sci d'alpinismo una vera manna bianca fuori stagione  ;)
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #85 il: 23 Aprile, 2013, 17:21:06 pm »
Etna - Eruzioni lampo e cenere vulcanica sui paesi etnei .


 Domenica 21 Aprile 2013 22:42
Una delle ultime attività di Aprile 2013

 E sono dodici! E' il numero di parossismi registrato nel nuovo anno con una frequenza davvero molto ravvicinata. L'ultimo della serie si è registrato il 20 Aprile a distanza di appena 24h. Per i meno avvezzi alle abitudini del vulcano, che ci richiedono spesso informazioni su queste spettacolari fenomeni vogliamo fare un breve quadro della situazione, generico e non scientifico per il quale rimandiamo come sempre al sito dell'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). L'attività parossistica etnea è caratterizzata da episodi sporadici e non continuativi che possono durare di solito circa un paio di ore ma che sprigionano una notevole potenza con fontanamenti di lava alti anche 1 chilometro (!) e relativamente  brevi colate laviche all'interno della desertica Valle del Bove.
Non sono dunque di norma attività pericolose per l'uomo e le attività umane anche se attualmente le attività escursionistiche sono rigidamente regolamentate e vietate in alcune zone considerate a rischio. Grandi i problemi legati invece alla viabilità, alle abitazioni (si pensi a grondaie e sistemi idrici) e ai danni provocati a coltivazioni oltre a possibili ripercussioni alla salute per inalazione di polveri ricche in silicio. Sotto tal punto di vista l'Etna sta mettendo a dura prova la pasienza delle popolazioni locali e a noi appassionati mancano un pò quelle eruzioni "turistiche" con colate di lava durature nel tempo all'interno della Valle del Bove ma senza le problematiche su citate.
 Questa fase così intensa ricalca la lunga serie di 25 eruzioni lampo che si è verificata nel 2011 (anche se presenta parecchie differenze sostaziali per quanto concerne le caratteristiche più specifiche del magma e dei fenomeni) e i vulcanologi sospettano che possa essere il preludio a una grande eruzione laterale come ad esempio la fase eruttiva del 2001 e poi 2002/2003 caratterizzate da notevole energia e che furono appunto precedute nel 2000 da circa 60 attività parossistiche dai crateri sommitali.
« Ultima modifica: 23 Aprile, 2013, 17:23:27 pm da MISTRAL79 »
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #86 il: 23 Aprile, 2013, 17:47:44 pm »
Guardatevi questo video,perche' oltre ad essere molto spettacolare mi immedesima nei poverini bombardati da centinaia di migliaia di piccoli frammenti vulcanici(meteoriti) ;D  ;) 20 aprile 2013 ultimo parrossismo.

http://www.youtube.com/watch?v=7GZhD1fhcGM
« Ultima modifica: 23 Aprile, 2013, 18:48:34 pm da MISTRAL79 »
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #87 il: 25 Aprile, 2013, 18:50:02 pm »
Segnali di fumo?  :o Ci siamo quasi?
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #88 il: 25 Aprile, 2013, 23:14:13 pm »
Etna, nuova eruzione con emissione di cenere dal cratere di sud-est

La Sac ha diffuso la notizia che il settore 1 dello spazio aereo rimarrà chiuso sino alle 20, ma "senza alcuna limitazione nell'operatività dello scalo". L'unità di crisi si riunirà nuovamente alle 18.30.Un'emissione di cenere lavica è stata registrata dall'Ingv di Catania dal nuovo cratere di Sud-Est dell'Etna, dove ieri sera è cominciata un'attività stromboliana.La fase è di media energia e non è considerata dagli esperti un'eruzione. La cenere lavica, sospinta dal vento, si dirige verso nord. La Sac, società di gestione dell'aeroporto di Catania, ha diffuso la notizia che il settore 1 dello spazio aereo rimarrà chiuso sino alle 20 di oggi, ma "senza alcuna limitazione nell'operatività dello scalo". L'unità di crisi si riunirà nuovamente alle 18.30.

« Ultima modifica: 25 Aprile, 2013, 23:28:58 pm da MISTRAL79 »
Non mollare mai

Mistral

  • Utente storico
  • *****
  • Post: 5318
  • Caltagirone 608 slm
    • Mostra profilo
Re:ETNA
« Risposta #89 il: 26 Aprile, 2013, 22:46:39 pm »
Dalle 10:30pm è  iniziato  il 13esimo parrossismo con colata lavica che si sta dirigendo verso la valle del Bove, gia mezz'ora fa si vedeva mentre attraversavo l'abitato di giarre dal ponte della A18 messina-catania  ;)
Non mollare mai